Help your customers!

settembre 28, 2007

Geniale!

[Via MarketingBlurp]

Le cause dei “no, grazie”

settembre 28, 2007

Da Drew’s Marketing Minute ipotesi sulle cause dei “no, grazie” di potenziali clienti.

Il marketing delle patate fritte

settembre 27, 2007

Vuole anche le patate fritte come contorno?

Ovvero, vuole qualcosa oltre a questo che lei paga poco (perchè acquistato in abbinamento a qualcos’altro), a noi costa quasi zero ma che, le promettiamo, le darà grande soddisfazione?

Patrick Williams di The Selling Sherpa riflette sull’importanza di proporre qualcosa al prospect con un duplice obiettivo:

– aumentare il valore “esperenziale” di ciò che sta comprando
– aumentare fatturato e margini di chi vende.

Porta come esempio il mega impianto stereo proposto insieme all’acquisto di un’auto nuova….

Afferma che ogni business ha il suo “pacchetto completo” da proporre, come dargli torto. 🙂

[Photo credit McDonald’s]

Affinità

settembre 26, 2007

Carina e molto concreta la nuova campagna di comunicazione di Palazzetti.

“Quest’inverno ti scaldi con 1€ al giorno”.

Mi è subito saltata agli occhi alle orecchie (infatti l’ho sentita per radio) visto che ha come pilastri fondanti gli stessi che ho scelto per la campagna di Torquati Tecnoimpianti.

Anche i target sono gli stessi: possessori di casa che vogliono risparmiare soldi e “salvare il mondo” risparmiando sui consumi energetici.

Palazzetti

– Prezzo (…ti scaldi con 1€ al giorno)
– Risparmio energetico (claim: Palazzetti, il calore che piace alla natura)
– Pagamento rateale (…puoi acquistarlo a rate a tasso zero)

Torquati Tecnoimpianti

– Prezzo (…-55% con incentivo statale)
– Risparmio energetico (….-22% di CO2 e claim: Torquati, ama l’ambiente come te)
– Pagamento rateale (…da 100€ al mese)

Ma il marketing funziona anche con le donne?

settembre 25, 2007

Un nuovo centro estetico decide, per farsi promozione, di regalare buoni per manicure.

Una ragazza si reca nel centro e dopo aver usufruito del trattamento gratuito va per prendere il buono nel portafoglio quando la proprietaria, credendo che volesse pagare, le dice:

<<Che stai facendo con questo portafoglio??>>
Lei: <<Prendo il buono…>>
La proprietaria: <<Ahh, ok (la proprietaria credeva che lei volesse pagare). Sai, credo proprio che se continuo così diventerò la miglior manicure della zona, state venenendo tutte qui!>>

Interpretazione della ragazza (donna): non ci torno più, con quella affermazione lei ha voluto insinuare che sono andata lì solo perchè non pagavo.

Interpretazione mia (uomo): la proprietaria ha voluto ribadire che l’operazione commerciale messa in atto forse stava funzionando visto che molto ragazze erano venute a farsi fare una manicure sfruttando la promozione.

Valle a capire le donne… 😉

Il potere ipnotico di Ikea

settembre 24, 2007

Che sia la musica di sottofondo o il profumo diffuso nell’ambiente, resta il fatto che una mia collega si è trovata a disquisire su quale spremi-aglio scegliere senza averne effettivo bisogno.

Ad un tratto, quasi risvegliatasi da una sorta di trans, si è chiesta:

<<Ma che ci faccio di uno spremi-aglio????…..l’aglio l’ho messo sempre intero o al più l’ho sminuzzato, spremuto mai!>>

Resta il fatto che pochi escono a mani vuote da Ikea.

La Ikea Tax è l’unica tassa che, prima o poi, tutti pagano volentieri. 🙂

Chi è il capo qui? Ovvio, il cliente!!

settembre 21, 2007

Questa è la parte alta dell’organigramma in un’azienda customers-driven come Starbucks..

Questa, arguisce John Moore di Brand Autopsy in una delle sue slide, potrebbe essere una delle chiavi di successo per molti business.

Potrebbe sembrare scontato ma per molte aziende non lo è affatto.

Non lo sai o non vuoi saperlo?

settembre 20, 2007

Bel post del solito Seth Godin che riflette sul fatto che esistano due tipi di “non lo so”.

I “non lo so” di quelli che non si sono mai impegnati (ma potrebbero presto farlo) a capire come fare qualcosa ed i “non lo so” di quelli che non sanno fare qualcosa per semplice mancanza di interesse o addirittura per paura.

Lui si chiede perchè questo fatto dovrebbe interessare i marketer? Semplice, inutile sforzarsi di pensare a manuali, PDF e blog per risolvere questa ignoranza, le persone del secondo tipo di “non lo so” continueranno a non sapere!

Peggio, più informazioni si danno per utilizzare un prodotto di cui si ha paura e più la si aumenta…

La soluzione? La soluzione risiede nel supporto e nel passaparola di chi già conosce ed usa il prodotto e nella capacità dell’azienda di ripensarlo nell’usabilità e nel design in modo da renderlo meno ostico.

Un esempio?

Mia madre non riesce a programmare il videoregistratore o a rimetterne l’ora. Lei è la stessa persona che usa internet, partecipa a forum e manda email.

La differenza in questo caso l’ha fatta l’usabilità del prodotto visto che supporto da parte mia l’ha avuto per entrambi i prodotti.

Mah.. 🙂

Sulle famose novità….

settembre 19, 2007

Dopo un pò di tempo torno a postare (stanco ma felice) nel mio amato blog.

Le possibili novità a cui facevo velatamente riferimento in uno dei miei ultimi post sono diventate realtà.

Ho rinunciato al mio contratto a tempo indeterminato alla Grandoni Nardoni & Associati per inseguire la mia vera attitudine.

Ora sono approdato alla Columbus Italia (il sito è attualmente work in progress) agenzia di marketing e pubblicità.

Era un pò di tempo che stavo meditando la scelta…..

A chi debbo questa “svolta”? Al mio fidato amico grafico e a chi mi ha scelto.

Ma sopratutto…….alle 2 campagne di comunicazione (affissioni, stampa, radio e flyer) e alle 3 pagine pubblicitarie che ho avuto la fortuna di fare!!!!

Eccole……piano con i commenti, potete intuire quanto ci tengo! 🙂

Oggi è un bel giorno per….

agosto 3, 2007

Oggi è un bel giorno non per morire (come disse il buon Kiefer Sutherland in Linea mortale) ma per andare in ferie.

Una bella chiacchera ha aggiunto nuove bolle al mio penultimo post…..

Ci vediamo a settembre ricaricati e con l’entusiasmo di sempre.

Buone ferie a tutti. 😉