Archive for the ‘deliri’ Category

Le aziende illuminate…

giugno 1, 2007

Le aziende illuminate vendono relax attraverso caffè.

Altre vendono benessere attraverso marchingegni in acciaio e gomma.

Perchè? Qualcuno disse:

Noi vendiamo buchi non trapani!

Quelle meno illuminate avrebbero fatto il contrario.

Annunci

Cercasi amici da presentare a…

maggio 22, 2007

Seth Godin.

Questa è la mia personalissima e molto egoistica (nemmeno tanto originale, vedi Sky) per ottenere GRATIS il suo ultimo libro: The Dip.

Credo che cinque copie siano sufficienti a “ripagare” la mia!!

Ora io ve ne parlo brevemente, se il libro vi interessa e lo comprerete dirò a Seth che ve l’ho detto io!! 😉

The Dip separa il momento in cui cominciamo qualcosa (un progetto, un lavoro, un hobby, un’azienda) dal momento in cui possiamo considerarci, relativamente a quello, i numeri uno.

The Dip is the combination of bureaucracy and busywork you must deal with in order to get certified in scuba diving.
The Dip is the difference between the easy “beginner” technique and the more useful expert approach in skiing or fashion design.
The Dip is the long stretch between beginner’s luck and real accomplishment.
The Dip is the set of artificial screens set up to keep people like you out.

E’ quando ci troviamo in questo fosso (o depressione che dir si voglia) che si perde l’entusiasmo iniziale per un progetto/lavoro vedendo aumentare in maniera esponenziale le difficoltà nel portarlo avanti.

In The Dip Seth cerca di aiutarci a capire se ci troviamo in questo fosso e se vale la pena di investirci tempo e fatica oppure se dobbiamo abbandonarlo (perchè un Cul-de-sac) e cercandoci un’altra strada (e un altro fosso) che ci permetta di diventare i numeri uno in quello che stiamo facendo.

Questa è una breve (e credo poco efficace) presentazione del libro…qui potrete capirne di più.

Direi di fare così: una volta che l’avete acquistato qui, mandatemi una mail con una JPG della transazione ed io, dopo averne raccolte 5, le invierò a Seth reclamando il mio compenso come “evangelista”. 🙂

Vi chiederete, perchè non diventi tu uno dei 5 amici che noi potremmo presentare a Seth? Semplice, perchè l’idea l’ho avuta io per primo!! 🙂

In più vi chiederete, e noi che ci guadagnamo?? Comprerete un bel libro ed avrete la soddisfazione (grandissima) di dimostrare che le promozioni servono a qualcosa! 🙂

So perfettamente che l’operazione naufragherà clamorosamente (anche perchè l’iniziativa pseudo-promozionale è mia e non di Seth) ma non mi importa. Lo faccio solo per materializzare ciò che la mia bizzarra mente si inventa….valla un pò a capire!!

Spero solo di non dovermi trovare un buon avvocato…. 🙂

A brand new company. McIkea

novembre 6, 2006

Tra i tanti (classici) annunci di Ikea:

<<Vuoi organizzare da noi la festa di compleanno del tuo bambino? Chiedi informazioni alle casse!>>

Emulazione o l’inizio di qualcosa di maestoso?? 🙂

Quando la creatività ha un limite

settembre 22, 2006

Un cittadino tedesco (credo) dal nome asiatico, JianFeng Chen, ha avuto la spendida idea di proporre la vendita di spazi pubblicitari da posizionare in un uno dei piani delle Twin Towers virtuali che ha nel suo sito.

I prezzi:

Each floor is charged monthly. The rent is same as the number of that floor in US Dollar.
That is, if you rent the 18th floor on whichever Tower, Tower 1 or Tower 2, you pay $18 per month, respectively, 58th floor is $58 monthly, 108th floor is $108 per month, etc.

Simpatiche, per modo di dire, le FAQ. Ne riporto qualcuna:

Q: What is your WTC?
A: It’s the virtual WTC. It begins to exist when the WTC in NYC didn’t exist any more. It continues to embody the world peace and stands forever.

Q: What is the purpose of this website?
A: The site is dedicated to the WTC in NYC. The WTC will live on. Peace will win out and live on.

Q: Who can rent a floor?
A: Anyone, individuals or businesses who love the Twin Towers. However, it’s especially good for your e-business.

Q: Can I buy a floor?
A: Maybe. Please email me at rentafloor@yourWTC.com and we can discuss it.

Q: Where does the money go?
A: I need it badly for my living because I’m unemployed since I graduated from the University of Bremen one year ago, and still have a lot of debts because of education to pay off.
I use money for more life and inrease in something, for myself and for others.

Q: So who are you?
A: My name is Jeff Chen and I am living in Bremen, Germany. I majored in computer science. I also have strong interest in marketing and advertising. I am always on the lookout for business opportunities.

Mah… 😯 😯
[Via B.L. Ochman’s weblog]

La guerra del porta carta-igienica

luglio 18, 2006

E’ un pò di tempo che nella società in cui lavoro è scoppiata una simpatica guerra silenziosa.

Nel bagno c’è un porta carta-igienica simile a questo qui sotto, se non proprio uguale.

Ogni volta che mi reco in bagno sono costretto a girare il rotolo facendo in modo che la carta scenda dall’alto.

[Per capirci: guardandolo da destra, vorrei che il rotolo girasse in senso antiorario]

Qualcuno che non la pensa come me, infatti, ogni volta che si reca in bagno gira il rotolo nell’altro senso, facendo uscire la carta da sotto. Ed il circolo continua…….

Allora mi sono chiesto, quale sarà la maniera corretta di far uscire la carta? Dall’alto o dal basso?

Tutti sono per la pace. Non credo lo sia chi ha prodotto il porta carta-igienica visto che non si è sforzato neanche di mettere una bella figura esplicativa!!

In attesa della risposta, continuo a combattere da valente soldato questa guerra “intestina” 🙂 .

….pensieri di una mente instabile….

Presto nei migliori negozi. ;-)

luglio 14, 2006