Archive for the ‘advertising’ Category

Comunicazione da centro dimagrimento

ottobre 22, 2007

Dedicata a chi cerca su Googlecome fare promozione ad un centro dimagrimento” e trova al primo posto questo post.

Questa sarà sicuramente più utile ad ispirarli…. 😉

[Photo credit: Theage.com.au]

Annunci

Stealth recruiting

ottobre 12, 2007

Advertising Agency: TBWA\Tequila Johannesburg, South Africa
Creative Director: Hagan deVilliers, Gary Steele
Art Director: Gary Steele
Copywriter: Hagan de Villiers
Released: August 2007

[Via Adsoftheworld]

Affinità

settembre 26, 2007

Carina e molto concreta la nuova campagna di comunicazione di Palazzetti.

“Quest’inverno ti scaldi con 1€ al giorno”.

Mi è subito saltata agli occhi alle orecchie (infatti l’ho sentita per radio) visto che ha come pilastri fondanti gli stessi che ho scelto per la campagna di Torquati Tecnoimpianti.

Anche i target sono gli stessi: possessori di casa che vogliono risparmiare soldi e “salvare il mondo” risparmiando sui consumi energetici.

Palazzetti

– Prezzo (…ti scaldi con 1€ al giorno)
– Risparmio energetico (claim: Palazzetti, il calore che piace alla natura)
– Pagamento rateale (…puoi acquistarlo a rate a tasso zero)

Torquati Tecnoimpianti

– Prezzo (…-55% con incentivo statale)
– Risparmio energetico (….-22% di CO2 e claim: Torquati, ama l’ambiente come te)
– Pagamento rateale (…da 100€ al mese)

Qualcosa bolle in pentola…

luglio 19, 2007

Caduta vernice, non parcheggiare!

giugno 8, 2007

[Via BoredStop]

Marketing virale e adv, binomio vincente?

giugno 8, 2007

Vi segnalo un interessante documento: Viral Marketing for the Real World.

Qualche estratto:

….as appealing as the viral model of marketing seems in theory, its practical implementation is greatly complicated….

….it is possible for media companies to benefit from the insights of viral marketing, while avoiding its most serious pitfalls. We propose an approach called “Big Seed” marketing that combines viral marketing tools with oldfashioned mass media in anew and creative way….

….the result is still not a free lunch, nor is it a magic bullet, but it can generate returns on investment that are nevertheless impressive, and far more predictable than purely viral approaches….

Il miglior prezzo “con qualità” di Sardinia Ferries

maggio 23, 2007

E’ da pochi giorni on-air la nuova campagna radio della Corsica Sardinia Ferries che punta a darle una connotazione ben precisa agli occhi dei potenziali clienti dicendo: i meno cari siamo noi!!

Lo spot credo sia il frutto del nuovo posizionamento che la compagnia ha deciso di assumere connotandosi come “prima compagnia (marittima) low cost” con l’obiettivo di “distinguersi nel mare magnum delle compagnie marittime“.

Scrivo “nuovo” visto che una presa di posizione così decisa nei confronti di un’ipotetica leadership di prezzo non l’avevo mai notata negli anni passati.

La mossa è una di quelle importanti e coraggiose ed è scontato il fatto che definirsi una compagnia low cost non aiuta la mente ad associarvi la parola qualità (che peraltro fino al 28 marzo 2007 non risultatva essere uno dei “cardini della filosofia della compagnia“).

Consapevoli di questo, si sono attrezzati nel web per far capire che i prezzi sono i migliori ma c’è anche la qualità. L’hanno scritto un pò sottovoce ma avranno pensato……mettiamolo, tanto non costa nulla.

A parte questo, la scelta è a mio avviso corretta visto che probabilmente potrà permettere a Sardinia Ferries di assumere un’identità precisa e di posizionarsi differenziandosi dalle altre.

Ad oggi infatti io non sarei in grado di associare una parola che possa connotare le altre due (mi sembra) compagnie che fanno la spola da Civitavecchia e la Sardegna, questo credo non per colpa mia ma piuttosto per una mancanza di comunicazione in merito.

Nessuno si è mai sporto abbastanza comunicando: vieni con noi che siamo i migliori in….

Ad esempio, quello che mi viene al volo come associazione di parole è per Moby Lines, Duffy Duck o Looney tunes…indovinate perchè??

Non credo che questo possa definirsi posizionamento.

Di Tirrenia poi non ne parliamo…. 🙂

Le occasioni perse di Perugina

maggio 21, 2007

E’ proprio curioso vedere come il 45% delle chiavi di ricerca che hanno portato al mio blog oggi siano del tipo:

gelato nero perugina
nero perugina gelato
gelato nero perugina e arancia
nero perugina gelati
gelato nero fondente
nero perugina gelato esercizio n. 7
perugina gelato nero fondente
nero perugina spot 2007

Da questo posso dedurre che gli spot del gelato Perugina, nonostante i miei dubbi, stanno colpendo nel segno…hanno creato indubbiamente una certa curiosità.

Peccato però che nessuno riesca a trovare qualcosa di “ufficiale” che venga dal loro sito visto che del nuovo e apparentemente richiestissimo gelato non c’è ancora traccia.

E il web sarebbe in cima ai pensieri dei marketer??? Ma dai… 🙂

Separati dalla nascita

maggio 17, 2007

Ho avuto questa sensazione sfogliando al volo un giornale…..quindi prendetela come tale!

Ducato Zappy

Tiscali

Ovviamente la seconda è inventata ma molto simile al loro stile….

Destagionalizzare la cioccolata

maggio 16, 2007

Credo che siate tutti d’accordo sul fatto che la cioccolata sia molto invernale e poco estiva e questo per due ordini di ragioni:

1. il cioccolato con il caldo si scioglie
2. l’estate è il periodo dove frutta e alimenti a basso regime calorico la fanno da padrone

Ovvio quindi che le grandi aziende che produco cioccolata (in barrette, tavolette o cioccolatini) vedano clamorosamente calare le vendite all’avvicinarsi della stagione estiva e credo che si spremano le meningi su come poter porre rimedio a questa stagionalità.

Nestlè sembra ci abbia pensato e, per risollevare i fatturati “estivi” della sua Perugina, ha lanciato un nuovo gelato che ha nel cioccolato fondente la sua caratteristica principale. Il nome richiama la linea di prodotti invernali, Nero Fondente Perugina.

Beh, la mossa sembra azzeccata ma la comunicazione ed il relativo posizionamento un pò meno.

Quello che credo è che, per cercare di rosicchiare fatturato a gelati “classicamente” estivi, (tipo Solero Ice) la comunicazione avrebbe dovuto posizionare il prodotto almeno sullo stesso piano di tutti i gelati estivi e poi giocarsela in qualche plus.

Questo non è accaduto…

Lo spot TV vede infatti come protagonista una bella ragazza che mangia questo gelato ripieno con arancia (il lato estivo) ricoperto da un bello strato di cioccolato fondente (il lato invernale)…..La ragazza che lo mangia in riva al mare (altro lato estivo) non lo fa in una giornata di sole accecante e in una spiaggia caraibica (come sarebbe logico aspettarsi visto il prodotto) ma al tramonto e su una spiaggia dove il colore della sabbia ricorda proprio quello del cioccolato (è marrone scura…classico colore estivo).

La voce che guida lo spot è suadente ed invita a godersi le gioie del fondente….

La differenziazione rispetto ai concorrenti è palese ma non è eccessiva….?? L’estrema differenziazione non rischia poi di far sbagliare il posizionamento?? Subway docet.

L’impressione è quella di un’operazione fatta un pò in fretta visto che:

– il logo è lo stesso dell’invernalissima linea Nero Fondente Perugina

– i colori dello spot sono molto simili a quelli del sito e proprio estivi non sono…..guardate quelli di Solero Ice

– non credo basti una ragazza al mare per fare di un prodotto invernale uno estivo nè tantomento riempire il gelato di frutta

– la strategia è quasi mono-canale….il web non è stato preso in considerazione. Nel loro sito manca infatti l’ “esercizio n.7” che identifica appunto questo nuovo gelato

In più, mi chiedo anche che vantaggio hanno a spingere un prodotto poco adatto all’estate quando nella loro scuderia di prodotti estivi hanno i gelati Motta. Forse vorranno sfruttare il brand Perugina per vendere altri gelati?? Rischio cannibalizzazione??

Forse vorrano andare contro Magnum (almeno a colori si intendono) ma non mi risulta che il Magnum sia il re delle estati.

Proprio non capisco…ci potrebbe essere una strategia dietro che io non vedo? Possibile! 😉