Direct marketing bifocale

Ecco un bel caso di direct marketing che punta “ai due piccioni con una fava” perchè una fava costa meno (fatica non soldi, il che è più grave) di due…

La lettera scritta con Word e con allineamento a sinistra dice:

Cari ospiti e amici dell’Hotel XXXX*,

la primavera sta già trasformando la Collina di Portonovo e il Cònero in una meravigliosa, variopinta e profumata distesa di campi arati e di fiori, preparando così a un’estate indimenticabile, all’insegna della quiete, della natura e del non-fare.

Ok per l’introduzione.

(….)

Dal 1 maggio con la formula della “scampagnata con fave, lonza, pecorino & crocette” apriremo “il gazebo dell’XXX”, il chioschetto ai bordi della piscina dove potete gustare un drink al tramonto o dopo cena, gustare un dessert fino a tardi o cenare in punta di dita con alcuni piatti tradizionali di pesce. Una nuova barra-bar per aperitivi all’interno del soggiorno con camino in attesa della cena nel nostro Ristorante, che quest’anno, è stato premiato con l’inserimento nella guida” Ristoranti d’Italia del Gambero Rosso ” e una menzione speciale nella guida Michelin.

Carino….ci vado! E poi se lo dicono il Gambero Rosso e la guida Michelin..🙂

Vi aspettiamo per le Vostre colazioni o cene aziendali e per le Vostre occasioni speciali. In allegato Vi inviamo il nostro listino prezzi camere dell’anno 2007 e la convenzione dedicata a Voi.

Fate caso a cene aziendali….

La lettera fondamentalmente non avrebbe niente di sbagliato se non per il fatto che è stata spedita ad un’azienda…..

Probabilmente era stata già scritta per le non-aziende (la lettera inizia infatti con “Cari ospiti e amici”) e poi qualcuno ha pensato bene di fare qualche piccola modifica per renderle anche fruibili alle aziende. Quel “o cene aziendali” e “la convenzione dedicata a Voi” fa veramente la differenza!!

La busta conteneva infatti, oltre alla lettera, un listino prezzi su carta pesante molto carino con una foto del panorama che si gode dall’Hotel e un listino denominato “Convenzioni per le aziende” scritto in Word.

Forse sono troppo pignolo ma personalmente avrei spedito (ovvio) due tipologie di lettere:

– una alle aziende, nella quale l’enfasi era spostata sulle convenzioni per le aziende e sulla possibilità di organizzare meeting e cene aziendali in un luogo unico…senza dimenticare la scampagnata “fava e pecorino”.

– una a me, nella quale si esaltava la bontà del loro pecorino, l’aperitivo ai bordi della piscina, la cena al tramonto ed il fatto che anche il Gambero Rosso e la guida Michelin si erano accorti di loro.

Difficile? Non credo, sarebbe bastato il buon senso!

Peccato, anche perchè l’hanno pure firmate tutte a penna!!

* Non volevo sparare sulla croce rossa

[Photo credit oRi0n]

Ps: ringrazio Mariolina, la responsabile del mio ufficio stampa😉 , per la segnalazione.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: