Archive for marzo 2007

Repetita iuvant sed stufant…sed iuvant!

marzo 30, 2007

Ieri mi è capitato di partecipare ad un convegno sull’ “azienda eccellente”….

Argomenti stra-conosciuti ma confesso che vederli argomentare in un singolo speech, in più da un ottimo relatore (con delle slide orrende), è stato molto interessante.

Ecco gli unici spunti che ho pensato di appuntare (li voglio “appendere” qui come memorandum):

Le frasi:

La battaglia oggi è tra chi è lento e tra chi è veloce, non tra chi è grande e chi è piccolo.

Le aziende di successo hanno gli STESSI problemi delle aziende di insuccesso. Quello che cambia è solamente l’approccio ad essi.

Che le pare, noi mica vendiamo dentifrici!

Un’azienda di successo:

– Fa utili nel tempo (prerequisito scontato)

– E’ veloce

– Ha una vision precisa ed un percorso per raggiungere gli obiettivi

– Conosce bene la concorrenza

– Non dà nulla per scontato (non agisce per paradigmi)

– Si mette in discussione continuamente

– Cura ogni aspetto secondario senza pignoleria

– E’ perseverante

– E’ flessibile

– Sa fissare priorità non rimandando sempre tutto a domani

Annunci

Anche i serial TV italiani comunicano 2.0

marzo 30, 2007

E’ un piacere vedere che, dopo le produzioni italiane cinematografiche, anche quelle televisive cominciano a servirsi di “strumenti web2.0” per promuoversi nel web e magari farsi amare in una maniera nuova.

Sto parlando della nuova (fuori)serie Boris – in onda dal 16 aprile su FOX – che ha pensato bene di aprire un bel blog con un obiettivo ben preciso:

Vi racconteremo come sono nate le storie e come i personaggi si sono trasformati nel tempo, fino a sovrastarci, a dominarci, tanto che alla fine a noi non ci penserete più, mentre loro entreranno nei vostri cuori. Si, magari 😀
Vi racconteremo come il set è cresciuto fino a diventare quell’enorme casino in cui la cosa più difficile era non urtarsi o non inciamparsi addosso.
Vi racconteremo di quando… Beh, ma insomma, che volete sapere tutto adesso?

Condivido in pieno l’operazione (spirito ed obiettivi) ed anche la decisione di non creare un mini-sito ma direttamemte un blog….grandi!! 😉

Hanno scelto di raccontarsi, di svelarsi, di comunicare interagendo con il proprio pubblico in perfetto stile 2.0.

Anche se al 90% dei lettori di questo blog l’iniziativa potrebbe apparire scontata, non lo è affatto per coloro che il web2.0 non lo stanno vivendo e forse non ne conoscono nè l’esistenza nè il significato.

Quindi, altri segnali incoraggianti…..continuando di questo passo, il web non avrà più bisogno di un numero di “release” che lo distingua dall’uso che se ne faceva una volta dato che tutti, non solo quelli che lo definiscono 2.0, molto presto lo useranno nella stessa identica (e corretta) maniera.

Ps: ammetto che l’ultimo pensiero è leggermente contorto ma non ho potuto fare di meglio! 🙂

Un meta-search engine molto web2.0

marzo 27, 2007


Non voglio farne una questione tecnica, visto che di meta-search engine non ne so molto ma questo Younanimou mi sembra interessante.

Younanimous è un nuovo meta-search engine (cioè motore di ricerca senza un proprio database) che che offre la possibilità di interrogare contemporaneamente Google, Yahoo e Msn.

Ciò che lo distingue dagli altri meta-serch è la maggiore velocità, un sistema di voto passivo delle voci ricercate (che permettere di migliorare, nel tempo, la qualità della ricerca grazie agli utenti stessi) e la possibilità di postare il link – ecco il lato web2.0 – su famosi siti di social bookmarking come Digg, del.icio.us, Furl e Reddit.

Qualcuno l’ha definito un social meta-search engine.

Google eco-compatibile

marzo 23, 2007

Anche Google promuove il rispetto ambientale con il “Global Alternative Transportation Day” e lo fa regalando ai propri dipendenti bici e caschetto ovviamente brandizzati Google.

Lo scopo è quello di sensibilizzarli verso un atteggiamento più rispettoso verso l’ambiente.

[Via Sotto Rete]

Grandi notizie per il web2.0 italiano

marzo 23, 2007

Apprendo con molto piacere da Paolo che anche Maiom.com (ne ho già parlato), oltre a 2spaghi.it, riceverà la sponsorizzazione da parte della produzione di Nero Bifamiliare, il nuovo film di Federico Zampaglione.

Uno stupendo segnale per le startup web2.0 italiane…..

Cari imprenditori 2.0 tenete duro, qualcosa sembra stia cambiando.

Complimenti ed in bocca al lupo ad signori Maiom e 2spaghi. 😉

C’erano una volta…gli old media

marzo 21, 2007

Have You Seen CNN Lately?

Il non-convenzionale di Nissan

marzo 19, 2007

Carina l’idea di perdere volontariamente 200.000 chiavi (il NYT scrive 20.000 ma mi sembrano pochine) in luoghi pubblici affollati, tipo bar, ristoranti e teatri – considerati “the new out-of-home hot spot for advertisers to reach consumers” – per promuovere la nuova Nissan Altima con accensione key-less.

La chiave ha una “targhetta” che dice:

If found, please do not return,” because the Altima “has Intelligent Key with push-button ignition, and I no longer need these

Ne ha un’altra, di targhetta, che è una “gas card” dal valore di 15$ che da diritto ad un abbonamento a Vibe magazine.

Chiunque trovi la chiave potrà vincere un premio digitando il codice su AltimaKeys.com.

Il costo della campagna: meno di 100.000 $.

Target della campagna: giovani – tra i 28 e i 38 anni – di colore (???) che vivono nelle città di Atlanta, Chicago, Dallas, Los Angeles, Miami, New York e Washington.

L’agenzia che ha creato la campagna: la True Agency di Los Angeles .

Qualcuno si è chiesto se hanno avvertito i titolari dei luoghi dove hanno lasciato le chiavi in modo da evitare l’effetto Mooninites.

[Fonti NYT e Winding Road]

La leva ecologista, altri segnali

marzo 19, 2007

Altri segnali che la mia non era poi un’ipotesi assurda….

Anche Media World (che non è l’ultima arrivata per operazioni di marketing interessanti) sfodera la leva ecologista con l’operazione ProGreen.

ProGreen di Media World è il primo programma di sensibilizzazione del consumatore verso un acquisto consapevole di beni di elettronica, al fine di preservare l’ambiente e le sue risorse naturali. Quando scegli un prodotto con il marchio ProGreen sai che risponde ad una o più di queste esigenze: risparmio energetico, smaltimento intelligente dei componenti, riciclo dei materiali primari, riduzione degli sprechi di risorse naturali e utilizzo di fonti energetiche alternative.
Con ProGreen scegli sempre prodotti ecocompatibili!

Forse, come scrivevo nel mio post, bisognerà aspettare qualche anno prima che la leva funzioni veramente ma come dice il detto: chi picchia per primo, picchia due volte… 🙂

Le false (stavolta clamorose) promozioni di Sky

marzo 17, 2007

….o meglio, le clamorose illusioni di Sky.

Ho già scritto delle politiche poco chiare di Sky ma questa è veramente clamorosa…

Ieri sera, il mio decoder segnala la presenza di un messaggio……eccolo:

Contentissimo della cosa, chiamo il numero indicato…..aspetto un paio di minuti (pagando) per sentirmi dire che quello a cui ho chiamato è il numero sbagliato….devo fare l’ 199.100.400. Bene, dico io, allora vedete di correggere il messaggio che inviate ai vostri abbonati!

Chiamo il numero corretto dicendo del messaggio…..l’operatore mi fa un paio di domande e poi mi dice di mettere sul canale 201 ed attendere….

Ad un certo punto mi dice che non ho diritto alla promozione perchè non risulta la caparra versata….quindi il messaggio è un errore….

Allora io dico che, come si fa al supermercato, avrebbero dovuto darmi quello che mi avevano promesso…..l’errore era loro, non mio….

L’operato si è scusato dicendo una cosa del tipo….

Potresti dimostrare di aver ricevuto il messaggio…..

Mah…..ammetto di amare Sky ma essere illuso in questo modo non mi è piaciuto per niente.

Second life o Second Web1.0?

marzo 16, 2007

Ormai ne parlano tutti, ma proprio tutti (anche il mio barbiere….)!

Tutti vogliono un posto in Second Life, addirittura Di Pietro e D’Alema……qualcuno avrà detto loro che “va di moda” o non so cosa….roba da sbellicarsi dalle risate. 😉

Mah…sarà una mia impressione ma il tutto mi assomiglia alla grande corsa al web1.0, ai fantomatici guadagni derivanti dal possedere un sito internet o meglio un PORTALE, all’esserci per forza senza una strategia ben precisa….

Layla Pavone considera SL figlio del web2.0:

Second Life e’ una delle tante possibili frontiere del Web 2.0, da esplorare, un nuovo modo per la brand per entrare in relazione con i consumatori

Non è che non lo sia, credo solo che l’uso che se ne sta facendo (da parte di molti, non da tutti) lo renda molto web1.0.

Servirà forse qualche tempo per capire cos’è veramente SL e come sfruttarlo al meglio, un pò come è successo al vecchio e caro web1.0 che è diventato 2.0 quando tutti hanno cominciato ad usarlo nella maniera corretta.

Sto dicendo scrivendo un’eresia??

[Foto di Pathfinder Linden]