Cosa può dirsi ancora marketing?

Ho sempre preferito i post dove qualcuno pensa e condivide (quello che piace fare a me!!) a quelli dove ci si limita a riportare inziative e nuovi trend (anche loro sono molto importanti).

Quello visto ultimamente su Marketing Routes ne è un valido esempio…

Andrea Signori, l’autore, si chiede intelligentemente se alcune strategie di marketing possano ancora definirsi tali. Eccole:

Il sacchetto di plastica dato dai negozianti (lo shopper come dicono quelli bravi) è ancora marketing?
La salvietta promufata (inutile) data sugli aerei è marketing?
Le caramelle poste nelle ciotole sui banconi dei negozi, è marketing?
La macchina di cortesia è marketing?
Il try-vertising è marketing? E allora perchè non posso “testare” le sedie o i divani di Ikea prima di comprarli?
La fettina di prosciutto “regalata” dal salumiere per sentire “che quello è veramente San Daniele” è marketing?
Il bollino carburanti dal benzinaio è sicuramente marketing, ma allora perchè non “donano” direttamente i regali ai clienti abituali?
Lo “sconto” è marketing?
Le cene organizzate al termine degli eventi sono sicuramente pubbliche relazioni ma l’invito “ad incontrarci il lunedì in ufficio per parlare di un paio di cose” è marketing?
Il sorriso delle hostess (in genere) è marketing?
L’etichetta sulle bottiglie è marketing? E la forma? E le bottiglie dalla forma “classica” e senza etichetta (come quelle di certi profumi)?
Il Capodanno a Sharm e l’estate in Sardegna, è marketing?
La giacca e la cravatta agli appuntamenti, è marketing?
Il sito web è marketing? E quando non è ottimizzato, è ancora marketing?
La cartolina durante i viaggi, è viral-marketing?
Il logo con il simbolo del Comune sui contenitori dell’immondizia nelle città , è guerrilla marketing?

Beh, aggiungerei i miei “ancora”…

Il .99 è ancora marketing?

Il “ti faccio un portale (parola che odio, portatrice di sventura)” è ancora web-marketing?

Le e-mail, sono ancora (buon) direct-marketing?

Dare le proprie canzoni a Vodafone per i suoi spot è ancora marketing (per l’autore)?

Il “non ti preoccupare, sarai ricompensato prima che tu lo chieda” è ancora job-marketing?

Il giro-pizza a 10€ è ancora marketing?

Forse ne aggiungerò altri….

UPDATE

La responsabile servizio abbonamenti di Economy che mi scrive che dovrei approfittare dello sconto del 65% sull’abbonamento è ancora marketing?

3 Risposte to “Cosa può dirsi ancora marketing?”

  1. getix Says:

    Mi permetto di aggiungere il link al tuo blog al mio, qui su WordPress.. Ti leggo con molto interesse😉

  2. kbiba Says:

    Grazie🙂

  3. getix Says:

    L’evoluzione del mktg negli ultimi anni è stata molto particolare. Tutti hanno puntato sul web gonfiando le aspettative.. Ora ci ritroviamo un web dove spesso e volentieri vigono ancora le leggi dell’economia classica e non dell’economia a rete.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: