WOM challenge: Toyota batte Wal-mart 1 a 0

Ho letto [via Church of Customer Blog ] un’interessante indagine sui brand che in America hanno un WOM netto  (cioè calcolato sottraendo ai WOM positivi quelli negativi) positivo maggiore del 10% rispetto alla media di tutti gli altri.

L’indagine è stata condotta da The Keller Fay Group ed è reperibile qui. Sono d’accordo che monitorare il WOM possa essere un buon modo per capire in quale direzione sta andando il proprio brand. 

Ed Keller, CEO afferma:

Word-of-mouth has become a growing focus of business and is increasingly considered a leading indicator of future brand performance

Ford svetta nella classifica di chi ha maggiori commenti ma evidentemente la maggior parte sono negativi.

Nota curiosa: si scopre che più della metà delle persone che parlano dell iPod sono donne.

Esisterà qualcosa del genere in Italia? Forse no, visto che continuiamo ad essere i campioni del paleolithic-marketing!

Spero di sbagliarmi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: